youtube
instagram
logocompastorale200x200

Comunità Pastorale S.Paolo VI

Chi è il mio prossimo?

2021-11-07 10:29

author

Punto d'Incontro,

Chi è il mio prossimo?

Se vuoi saperne di più sull’Emporio puoiandare su https://www.parrocchiesangiuliano.it/emporio-solidarieta ; troverai tantipiccoli passi per aiutare.

Chi è il mio prossimo? È la grande domanda da cui nasce la famosa parabola del buon samaritano. È la stessa domanda che penso faccia nascere il desiderio di spendersi in esperienze di servizio e di carità, almeno per me è stato così. Ma se la domanda è semplice, la risposta non è sempre immediata e, soprattutto, non è uguale per tutti. Alcune volte, come nella parabola, troviamo il nostro prossimo mezzo morto per terra, nudo. Altre, invece, ci viene incontro con un carrello della spesa. Magari vestito bene. Con la propria famiglia, i propri figli o amici. Con un familiare che lo accompagna. A volte è un volto nuovo, mai visto. Altre è un volto conosciuto e riconoscibile nonostante la mascherina. Alcune volte si presenta come un distinto signore che, fino a prima del COVID, lavorava tutti i giorni. Altre volte famiglie normalissime, come la mia e la tua, che, pur con qualche difficoltà, tiravano avanti ma poi … il lavoro non c’è più, magari la malattia di una persona cara, una separazione …

Chi è il mio prossimo? E come fare per incontrarlo?

All’Emporio della Solidarietà di San Giuliano Milanese, uno dei 13 promossi da Caritas Ambrosiana e già presenti in Diocesi, una trentina di volontari junior e senior se lo chiedono dal giorno dell’inaugurazione, circa un anno fa. Da allora oltre 80 famiglie sono state aiutate per un totale di 270 persone di cui il 30% di nazionalità italiana. Da allora sono stati distribuiti oltre 28.000 kg di prodotti alimentari e non, all’interno di una formula strutturata che permette di ridare dignità alle persone, accompagnando temporaneamente il loro progetto di vita con piccoli aiuti nel fare la spesa. Una goccia nel mare se guardiamo ai numeri. Nel 2020 oltre 2 milioni di famiglie (più di 5 milioni e mezzo di persone) vivono in stato di povertà relativa in Italia e con la crisi COVID-19 si è registrato un aumento del 100% di aiuti da parte di Caritas nelle diverse iniziative. E stiamo guardando, ovviamente, una parte del mondo molto fortunata. Non stiamo certo salvando il mondo, appunto.

Nel nostro piccolo, cosa possiamo fare? Chi è il mio prossimo?

Mi piace vedere la carità con lo sguardo e le parole di Madeleine Delbrêl e pensare che possiamo, tutti, incontrare il nostro prossimo con piccoli passi possibili. A volte non è facile. Non è eroico. A volte vorremo aiutare con grandi gesti o iniziative. A volte vorremmo spenderci per il nostro prossimo e consumarci come “rami distrutti dal fuoco”, in modo eclatante. Ma, alcune volte, ci è invece chiesto di essere rami che diventano tavole di legno “che i passi lentamente logorano e che cadono in fine segatura”. Potremo quindi incontrare il nostro prossimo semplicemente aprendo l’Emporio con puntualità e regolarità. Cercando di essere gentili, accoglienti e disponibili con le persone che vengono e con i volontari con cui collaboriamo. Mettendo i prodotti in ordine sugli scaffali. Aspettando quando non c’è nessuno e pazientando quando arrivano 10 famiglie tutte insieme.

Piccoli passi? Piccolissimi. Possibili? Sì. Se vuoi saperne di più sull’Emporio puoi andare su https://www.parrocchiesangiuliano.it/emporio-solidarieta ; troverai tanti piccoli passi per aiutare.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder